Torcicollo nel neonato

Torcicollo nel neonato: cosa fare?

Vostro figlio rimane con la faccia ruotata solo da un lato? Quando gli girate la testa inizia a piangere? Questi sono alcuni dei sintomi più comuni del torcicollo nel neonato – una disfunzione comune, ma che necessita la giusta attenzione dei genitori e dei medici.

Prima si iniziano i trattamenti, più facile e veloce saranno i risultati. Non esitate a chiedere aiuto ad un esperto.

Quali sono i sintomi del torcicollo nel neonato?

Abbiamo già visto che alcuni sintomi del torcicollo nel neonato sono la difficoltà nel ruotare la testa da un lato. Ci sono altri indizi che i genitori dovrebbero fare attenzione.

Nell’allattamento il neonato preferisce un seno all’altro (dato che fa difficoltà nel mantenere la testa ruotata da quel lato), è molto irrequieto e a volte c’è come un piccolo “nodo” nel collo (può essere una fibrosi).

Queste situazioni possono generare anche vomito e reflusso, ed in alcuni casi, difficoltà nel sonno.

Qual’è la causa del torcicollo nel neonato?

Secondo alcuni studi recenti, esistono due cause del torcicollo nei neonati.

Il torcicollo miogeno congenito è quello causato dentro la pancia della madre, per un problema di sviluppo dei muscoli del collo, dovuti al posizionamento uterino del feto. Questo è torcicollo più comune.

Il torcicolo acquisitopiù raro, può esser causato nel momento del parto, quando vi è un trauma. Questo avviene anche in situazioni post parto, con un trauma dovuto a una movimento inadeguato della testa.

È importante specificare che i sintomi di entrambe le situazioni, non sono chiari nei primi mesi di vita. Si manifestano dopo le prime 6 settimane di vita quando il neonato inizia ad avere più controllo del collo.

Come funziona il trattamento del torcicollo miogeno congenito?

Molte famiglie che hanno neonati con questa problematica vedono i risultati veloci grazie al trattamento con l’osteopatia pediatrica (e seguendo le indicazioni del pediatra).

Se ancora non la conoscete, l’osteopatia si basa su molte tecniche manuali, per valutare il corpo del neonato e grazie a dei movimenti dolci e specifici aiuta nell’eliminare le tensioni e disequilibri presenti nell’organismo.

In pratica, il neonato percepirà il trattamento osteopatico per il torcicollo come se fosse un massaggio, ma è molto di più. Saranno trattate le strutture del cranio, cervicale e torace per liberare completamente il collo, e quindi ritorneranno i movimenti della testa.

Il trattamento osteopatico aiuta anche a migliorare altre problematiche, come le coliche nei neonati o la plagiocefalia, quando la tesa diventa piatta.

Osteopatia pediatrica a Bergamo per torcicollo miogeno congenito

Molti neonati sono visti e trattati dall’osteopata in Italia e nel mondo sin dai primi mesi di vita.

L’osteopatia pediatrica a Bergamo aiuta i neonati con problemi di torcicollo, reflusso, coliche, stipsi, otite e altro.

Per fissare un appuntamento con l’Osteopata Sebastian Guzzetti, specializzato in osteopatia pediatrica, cliccate nel link qui sotto.

Prenota ora una visita

Condividi